Per me Milano è…….

Per me Milano è……

 

Frasi su Milano di personaggi famosi e non

 

 

1)Parigi ha l’eleganza delle armonie e delle grandezze, Londra ha l’ eleganza della classe e del prestigio, Roma ha l’ eleganza dell’ umanità e della storia, ogni città ha la sua eleganza. Anche Milano: ha l’eleganza della sobrietà, della discrezione, della solidità. Gianfranco Ferrè (Raffaele Riverso)
2)C’è della gente che parla male della nebbia di Milano. Io non conosco quella degli altri paesi, ma questa di Milano é una gran nebbia, simpatica, affettuosa, cordiale. Ti fascia tutto come una carezza. Catene invisibili (Francesca Ceci)
3)Si, Milano è proprio bella, amico mio, e credimi che qualche volta c’ è proprio bisogno di una tenace volontà per resistere alle sue seduzioni, e restare al lavoro. Giovanni Verga (Sofia Scarpis)
4)Solo a Milano fate il benvenuto e l’addio nella stessa cena per risparmiare tempo! Alessandro Siani Benvenuti al nord (Ludovica Bianco)
5) Milano è un enorme conglomerato di eremiti. Eugenio Montale (Beatrice Gini)
6) Tutto il mondo é paese e siamo d’ accordo ma Milano è una grande Milano. “Tutt el mond a l’è paes e semm d’accord ma Milan l’è on gran Milan” Dalla canzone popolare La Madunina (Elena Petruzzelli)
7) D’ una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda. Italo Calvino (Alice Borroni)
8)  C’è una speranza: Milano, che può contagiare il Mondo intero.
Dionigi Tettamanzi-Vescovo emerito di Milano (Alessandro Tosi)
9) Renzo, salito per un di que’ valichi sul terreno più elevato vide quella gran macchina del Duomo sola sul piano, come se, non di mezzo a una città ma sorgesse in un deserto; e si fermò su due piedi, dimenticando tutti i suoi guai, a contemplare anche da lontano quell’ottava meraviglia di cui aveva tanto sentito parlare fin da bambino.
Manzoni I promessi sposi (Martina Redaelli)
10) Ci sono città di evidente bellezza che si  danno a tutti, e altre segrete, che amano essere scoperte. Carlo Castellaneta (Carlotta Orlando)
11) Che differenza c’è tra Roma e Milano, a parte il fatto che lassù si lavora? (Azer Ben Ammar)
12) Milano ha delle zone belle, è bella con la nebbia, è un po’ una donna con la veletta. Ornella Vanoni (Eugenia Arrigoni)
13) Milano è la città più bella del mondo, nulla in confronto a Roma e Parigi. O a Londra. O a New York. (Michele Rusconi)
14) Fra le tue pietre e le tue nebbie faccio villeggiatura. Mi riposo in Piazza del Duomo. Invece di stelle ogni sera si accendono parole. Nulla riposa della vita come la vita. Umberto Saba (Maria Laura Fini)
15) Amo Milano perché quando il sole sorge nessuno se ne accorge. Dargen D’Amico (Aurora di Leo)
16) La Milano di oggi è la Milano del domani. (Edoardo Agostini)

17) Roma è un grande pianeta. Milano è una stella. La più grande. (Andrea Fiorgentili)

18) La doccia è milanese perché ci si lava meno, consuma meno acqua e fa perdere meno tempo: quindi è produttiva. La vasca è invece un appuntamento con i pensieri, è napoletana. Luciano de Crescenzo (Mattia Pozzoni)

19) La cosa più bella di Roma è il treno per Milano! (Francesco Schiavone)

20) Milano…quando sono lontana voglio tornare, Milano quando ci sono voglio scappare. Articolo          31 (Ludovica Bianco)

21) Milano è una città utilitaria, demolita e rifatta secondo le necessità del momento, non    riuscendo perciò mai a diventare antica Guido Piovene (Tommaso Pusateri)

22) E disse il sindaco in campagna elettorale: ‘Milano è la città più europea del mondo. Neanche   New York è così europea come Milano’. Claudio Bisio (Francesco Maria Tajè)

23) Senza pretese mi sento milanese – El dì mi vu a lavurà, de not mi vu a cantà’ I cantamilano (Alessandro Tosi)

24) ‘ Ho imparato a pedalare in Africa, dove non esistono i semafori, lì sì che è pericoloso. Milano, al confronto, è il paradiso dei ciclisti. Samuel Eto’o ( Andrea Fiorgentili, Azer Ben Ammar)

25) Che solitudine in questa affollata città rombante Clemente Rebora (Pietro Gusella)

26) Se dovessi usare un’immagine del mondo femminile, allora direi che il Duomo di Milano appare come un tessuto a merletto gigantesco e al tempo stesso delicato che la mano di un mago abbia di colpo trasformato in pietra. Fanny Lewald (Eleonora Pica)

 

Precedente Tunisia in a day Successivo Il LEVI all'EXPO partecipa alla Festa dell'Europa