Un libro è una storia che non conosci … e che ti aspetta!

“Le storie che non conosci” è un singolo scritto e interpretato da Samuele Bersani e Gino Pacifico con la collaborazione di Francesco Guccini. La canzone è un inno d’amore per i libri, racconta la passione per la lettura.

Il progetto musicale nasce per sostenere il progetto #ioleggoperché, organizzato dall’AIE (Associazione Italiana Editori), per promuovere e divulgare la lettura: oltre 240mila libri sono stati distribuiti gratuitamente in scuole, uffici, università e nel caso di un’offerta libera, comunque non richiesta, il ricavato sarà donato alla fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili) per finanziare laboratori di scrittura a favore dei bambini non vedenti e ipovedenti di Bologna.

La canzone parla delle avventure di un libro che per tutto il viaggio incontrerà attraverso vari lettori, dai più grandi ai più piccini, dai più appassionati ai più svogliati, luoghi diversi nel mondo e situazioni di vita contrastanti.

Nel testo, Bersani e Pacifico descrivono le emozioni che tutti possiamo provare attraverso la lettura di un libro: un libro infatti ti porta ad esplorare nuovi mondi, nuove culture e ti fa provare mille emozioni; può curare ferite invisibili che lacerano il cuore, ti tiene compagnia aiutandoti a combattere la solitudine. Un libro è un caro amico e un ottimo compagno di viaggio che migliora il tuo percorso rallegrandolo.

“Una storia che non conosci non è mai di seconda mano”. È questa forse la frase più significativa dell’intera canzone. Poche e semplici parole che spiegano il senso del progetto e l’incanto della lettura. Una storia che non conosci è una nuova possibilità per vivere il mondo con occhi diversi, parole mai sentite ed emozioni mai provate. Non ci sono limiti per esplorare la Terra e grazie all’aiuto della fantasia ci ritroveremo in situazioni magiche: le storie più affascinanti sono quelle che ti sorprendono e ti insegnano qualcosa.

Ogni volta che un libro trova una casa, anche se vi resta per poco tempo, un piccolo miracolo si compie. Ogni volta che un bambino, un adulto oppure un anziano sfoglia le pagine di un romanzo, i personaggi che ne sono protagonisti rinascono e si trasformano a seconda di come gioca la nostra fantasia.

 

images

 

 

Mear Abou, Alessandro Cocco, Giulia De Nicolo, Anxhi Pjetri della 4B Linguistico del liceo “Primo Levi”

Precedente Italy's and the Italian's stereotypes abroad Successivo "LIBRO": UN RIVOLUZIONARIO DISPOSITIVO DI CONOSCENZA!